Che cos’è la Reologia e perché ne parlo qui

Che cos’è la Reologia e perché ne parlo qui
Gianni Foietta

Se vai su Wikipedia trovi questa definizione di Reologia: “scienza che studia gli equilibri raggiunti nella materia deformata per effetto di sollecitazioni. Costituisce un punto di incontro interdisciplinare per una varietà di discipline scientifiche: chimica, biologia, fisica, matematica, ingegneria e geologia.”

Tradotto in termini comprensibili ai comuni mortali come il sottoscritto, è roba per cervelloni.

Poche settimane fa, a Milano, AVISA (Associazione nazionale di Federchimica che rappresenta le imprese produttrici pitture e vernici), ha organizzato un convegno nazionale per sensibilizzare i professionisti del settore e le aziende associate riguardo l’importanza del tema della reologia.

Due miei colleghi del laboratorio Ricerca e Sviluppo hanno presenziato al convegno. Non nel pubblico, ma tra gli oratori. Ecco perché uso queste pagine per parlare di Reologia. Il colore ha due anime, quella umanistica e quella tecnologica. Gli aspetti umanistici sono più affascinanti e più semplici da comunicare, quelli tecnologici restano nell’ombra e sono ingiustamente meno considerati. La tecnologia difatti non solo è in grado di riprodurre lo stesso colore su materiali differenti, ma ne determina anche la qualità dal punto di vista della resistenza e della durabilità.

Sapere che i nostri colori (e quindi i nostri prodotti) sono sviluppati da chimici straordinari è una sicurezza e un piacere.

Tag: #Reologia
Commenti: 0
 
 

Per inserire un commento bisogna effettuare la login oppure la registrazione

 

LECHLER S.P.A. società con unico socio persona giuridica
Sede legale - 22100 COMO - via Cecilio, 17 - P.IVA 02350390130 - C.F. 04971610151
Capitale sociale €10.400.000,00 int. versato - Reg. Imprese di Como n.04971610151 - REA n.CO-215232